Pamela Zambonin

Dott.ssa Psicologa e Psicoterapeuta

Cosa succede?

 

Il cambiamento passa attraverso la comunicazione all’interno di una relazione tra due persone alla pari, infatti lo psicologo cognitivo-costruttivista non dà troppi consigli e non dice alle persone che cosa devono fare, avrebbe poco senso: posso dirti ciò che farei io se mi trovassi nella situazione che mi racconti, ma non ciò che dovresti fare tu, dentro di noi ci sono due mondi completamente diversi, come posso avere la certezza che ciò che farebbe stare bene me, avrebbe lo stesso effetto su di te, che senti, vedi e vivi il mondo in modo unico e sicuramente diverso dal mio? Lo psicologo porta la sua professionalità, ovvero il suo bagaglio di conoscenze e di esperienza, ma chi si rivolge allo psicologo porta il suo mondo, i colori con cui vede le cose , come le sente, i suoi pensieri, e questo rappresenta il 50% del contributo ad una terapia, ovvero moltissimo.

 

Per anni si è diffusa l’idea che un percorso psicologico debba durare molto tempo, in realtà bastano talvolta anche alcuni mesi per raggiungere gli obiettivi che ci si è posti all’inizio del cammino, e chi si rivolge allo psicologo ha la facoltà, qualora senta che il livello di benessere raggiunto lo soddisfa, di proporre di terminare il percorso.

Pamela Zambonin

Dott.ssa Psicologa e Psicoterapeuta